Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Costo energia imprese: elettricità in calo, gas in aumento
25/01/2017 - Pubblicato in news nazionali

Continuano ad aumentare i costi di fornitura del gas, calano quelli dell'elettricità. È quanto emerge dalla consueta statistica di Confcommercio sui costi dell'energia per le imprese. L'Indice Costo Energia Terziario – Elettricità (ICET-E), che misura l'andamento della spesa per la fornitura di energia elettrica sostenuta in regime di maggior tutela dai profili tipo di imprese del settore dei servizi, segna per il I trimestre 2017 un calo del 2% rispetto al trimestre precedente. Il calo è dovuto da un riequilibrio dei prezzi per l'approvvigionamento dei servizi per il dispacciamento di energia elettrica a seguito degli anomali rialzi verificatisi nel III° trimestre del 2016 e dal calo degli oneri di sistema in ragione di previsioni di una loro significativa riduzione. Di segno opposto, la voce collegata alla spesa materia prima che nel I trimestre 2017 cresce di un +7% sulla base delle stime dei prezzi all'ingrosso effettuate dall'Autorità per l'energia. Rispetto al primo trimestre 2016 si ha un calo del 4,9%. Si conferma la bassa incidenza del costo dell'energia all'ingrosso sul totale della spesa (Iva inclusa) ma, complessivamente, il peso delle componenti fiscali e parafiscali (oneri, accisa ed imposta sul valore aggiunto) rimane elevato attestandosi su un valore del 56%. Positive le previsioni di riduzione degli oneri di sistema per il 2017. Per quanto riguarda le spese relative all'acquisto di gas (ICET-G), nel primo trimestre 2017 l'Indice ICET-G registra un preoccupante aumento pari a +8% rispetto al trimestre precedente. Terzo aumento consecutivo che annulla il positivo calo registrato tra il primo e il secondo trimestre del 2016 e che, anche per effetto delle condizioni climatiche, rischia di generare ripercussioni anche sul mercato all'ingrosso dell'energia elettrica.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi in aumento. Le tensioni sulla Brexit e in Siria aumentano la volatilità

Le quotazioni del petrolio hanno inanellato due sedute positive, nonostante il rafforzamento del dollaro sull'euro.
[leggi tutto…]

Saipem trova il tris in Australia

Due notizie hanno aiutato Saipem nella risalita in borsa di ieri, che ha visto il titolo chiudere a 3,86€ con un guadagno del 2,4%.
[leggi tutto…]

“Blocca trivelle”, l'impatto sulle attività upstream

In attesa che la maggioranza di Governo prenda una decisione sul cosiddetto “blocca trivelle”, è importante mettere a fuoco i riflessi che le misure restrittive che si vorrebbero adottare potrebbero avere sulle attività upst
[leggi tutto…]