Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Sono in continua crescita i rapporti d’affari fra l’Italia e l’Azerbaigian. A questo contribuisce soprattutto il ruolo di fornitore di gas per l’Europa cui si candida il Paese
14/06/2016 - Pubblicato in news nazionali

Sono in continua crescita i rapporti d’affari fra l’Italia e l’Azerbaigian. A questo contribuisce soprattutto il ruolo di fornitore di gas per l’Europa cui si candida il Paese che si affaccia sul Caspio, da quando sono stati scoperti gli immensi giacimenti offshore di Shah Deniz ed è partita la realizzazione del gasdotto Tap. Su questo fronte due gruppi italiani sono particolarmente impegnati: Snam, che è azionista di Tap con il 20%, alla pari di Bp e Socar 20%, e Saipem, che ha ottenuto le commesse per Shah Deniz e anche per il gasdotto. Ieri gli ad di entrambe le società, Marco Alverà di Snam e Stefano Cao di Saipem, sono intervenuti alla Commissione intergovernativa italo-azera. “Abbiamo lavorato soprattutto allo sviluppo dei campi di Azeri, Chirag e Gunashli che producono quasi 1 milione di barili di petrolio al giorno”, ha ricordato Cao.

Fonte: MF – Angelica Romani (pag. 13)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]