Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Confindustria-Shell: Basilicata hub per la transizione energetica
15/11/2016 - Pubblicato in news nazionali

“Crediamo nel modello di una Basilicata energy hub basato su un mix di fonti energe-tiche che ci guidi ad affrontare la transizione dal fossile alle rinnovabili”. Lo ha dichiarato il vicepresidente di Confindustria Basilicata, con delega alle politiche energetiche e ambientali, Francesco Somma, giovedì alla presentazione di una ricerca realizzata con l'ufficio studi di Shell Italia E&P. Dallo studio, evidenzia un a nota, emerge che “grazie alle royalties e più in generale alla presenza dell'industria estrattiva, la Basilicata può vantare il più alto Pil pro capite tra le regioni limitrofe, un tasso di disoccupazione molto inferiore a quello del Mezzogiorno e una minore pressione fiscale; non solo: la Basilicata è anche al primo posto per alcuni degli indicatori che misurano il Benessere Equo e Sostenibile, così come per la produzione di energia rinnovabile in percentuale sulla produzione (elettrica ndr) totale, a riprova del fatto che idrocarburi e rinnovabili possono e debbono convivere. E non si ferma il flusso turistico: solo nel 2015 gli arrivi in regione sono cresciuti del 16,5%, e negli ultimi dieci anni del 53% in val d'Agri”. All'iniziativa hanno partecipato il direttore commerciale di Shell Italia E&P , Tom Kjolberg, il presidente di gruppo giovani di Confindustria Basilicata, Francesco D'Alema e il docente e direttore di Dipartimento della Facoltà di Agraria dell'Università di Basilicata, Severino Romano. In allegato le slide di presentazione.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]