Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Confindustria-Shell: Basilicata hub per la transizione energetica
15/11/2016 - Pubblicato in news nazionali

“Crediamo nel modello di una Basilicata energy hub basato su un mix di fonti energe-tiche che ci guidi ad affrontare la transizione dal fossile alle rinnovabili”. Lo ha dichiarato il vicepresidente di Confindustria Basilicata, con delega alle politiche energetiche e ambientali, Francesco Somma, giovedì alla presentazione di una ricerca realizzata con l'ufficio studi di Shell Italia E&P. Dallo studio, evidenzia un a nota, emerge che “grazie alle royalties e più in generale alla presenza dell'industria estrattiva, la Basilicata può vantare il più alto Pil pro capite tra le regioni limitrofe, un tasso di disoccupazione molto inferiore a quello del Mezzogiorno e una minore pressione fiscale; non solo: la Basilicata è anche al primo posto per alcuni degli indicatori che misurano il Benessere Equo e Sostenibile, così come per la produzione di energia rinnovabile in percentuale sulla produzione (elettrica ndr) totale, a riprova del fatto che idrocarburi e rinnovabili possono e debbono convivere. E non si ferma il flusso turistico: solo nel 2015 gli arrivi in regione sono cresciuti del 16,5%, e negli ultimi dieci anni del 53% in val d'Agri”. All'iniziativa hanno partecipato il direttore commerciale di Shell Italia E&P , Tom Kjolberg, il presidente di gruppo giovani di Confindustria Basilicata, Francesco D'Alema e il docente e direttore di Dipartimento della Facoltà di Agraria dell'Università di Basilicata, Severino Romano. In allegato le slide di presentazione.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]