Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Clima, Fmi: puntare su politiche fiscali
13/01/2016 - Pubblicato in fiscalita,news internazionali

Questi, secondo il Fondo Monetario Internazionale, gli interventi più opportuni per concretizzare gli impegni presi dai leader mondiali in occasione della conferenza sul clima di Parigi dello scorso dicembre. “La necessità più urgente e cruciale è riconoscere e sfruttare il potenziale ruolo delle politiche fiscali nell'applicazione degli impegni climatici presi da 186 Paesi nel contesto dell'accordo di Parigi”, si legge in uno studio del Fmi sulle “implicazioni fiscali, macroeconomiche e finanziare del cambiamento climatico”. “Al centro del problema ci sono le esternalità: le aziende e le famiglie non sono sanzionate per le conseguenze ambientali dei gas serra. Ha pertanto un ruolo centrale istituire un'appropriata tassa sulle emissioni, ovvero rimuovere l'incentivo implicito che arriva dal mancato sanzionamento dei costi ambientali”. Per ridurre le emissioni, dovrebbe essere centrale il carbon pricing, attraverso le tasse o sistemi di trading che si comportino come tasse”, prosegue l'istituto di Washington. “Ciò potrebbe essere lo strumento di mitigazione più efficace e più lineare da amministrare”. Anche il sistema finanziario deve giocare il suo ruolo, aggiunge il Fmi, non solo con maggiori investimenti in tecnologie pulite ma con una valutazione puntuale dei profili di rischio climatico delle aziende quotate che aumenti la trasparenza e renda più agevole la transizione verso un'economia a basse emissioni.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]