Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Cipro, quel tesoro in fondo all’Egeo che minaccia l’egemonia di Erdogan
19/02/2018 - Pubblicato in news internazionali

La Saipem 12000, circondata dalla flotta da guerra turca, mentre cerca di raggiungere l’area in cui deve effettuare esplorazioni; Erdogan che considera un fastidioso inconveniente l’indipendente Cipro; l’Europa assetata di energia e gas. Tre ingredienti di una crisi potenzialmente esplosiva. Attraverso la Turchia passa la vena giugulare dei rifornimenti di gas diretti verso l’Europa. Al Blue Stream che collega Russia e Turchia attraverso il Mar Nero si sta affiancando il Turkish Stream; più a sud corre il Tanap. Erdogan è un asso pigliatutto che ha approfittato nel corso degli anni del suo dichiarato ruolo di avamposto dell’occidente nella complicata area caucasica e meridionale. Se in caso di crisi con l’occidente si materializzasse un asse tra Putin ed Erdogan, l’Europa si scoprirebbe molto fragile ed esposta ad ogni tipo di ritorsione.

Fonte: Repubblica, Affari&Finanza – Fabio Bogo (pag. 4)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Claudio Descalzi (ceo Eni): “ A Ravenna il più grande hub della C02 al mondo”

Descalzi spiega come l’emergenza del coronavirus abbia imposto un’accelerazione sulla trasformazione energetica: “dobbiamo definitivamente allontanarci dalla volatilità delle fluttuazione del prezzo del petrolio che ci sta bloccan
[leggi tutto…]

Nell’Oil&Gas l’imperativo è cambiare pelle

Non ci sono soltanto le società americane dello shale oil ad accusare il colpo della crisi, basti pensare alle svalutazioni anticipate da BP, che potrebbero raggiungere 19,5 miliardi nel secondo trimestre
[leggi tutto…]

Energia, Patuanelli e Confindustria <<Avanti investimenti e taglio costi>>

Un impulso alla transizione energetica. Con il via libera da parte del Governo a misure che potranno ridurre il nostro gap di costi nei confronti degli altri paesi, a cominciare dai settori gasivori.
[leggi tutto…]