Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Carbone, il Far East traina la domanda
21/03/2019 - Pubblicato in news internazionali

Il commercio mondiale di carbone continua a correre sfruttando la spinta del sud-est asiatico alla ricerca di fonti di energia a prezzi bassi. Il Presidente di Assocarboni conferma infatti la leadership del carbone nella produzione di elettricità con una quota del 40%. Nel 2018 il commercio via mare si è chiuso con un incremento del 3%, sostenuto dal Far East (India, Pakistan, Vietnam e Cina). Il nostro paese ricorre al carbone per circa il 10% della produzione totale di energia elettrica (contro il 38% della Germania per citarne una). Nella proposta del PNEC la chiusura delle centrali a carbone (phase-out) è confermata al 2025 ma lo stesso presidente di Assocarboni invita a guardare all’esempio della Germania, in cui l’abbandono del carbone è stimato su un orizzonte più ampio. Inoltre, per compensare posti di lavoro e favorire la conversione delle centrali sono già stati stimati 40 miliardi di aiuti.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Celestina Dominelli (pag. 10)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio volatile in attesa di G20 e Opec

Le nuove sanzioni Usa contro l’Iran non hanno smosso i mercati petroliferi.
[leggi tutto…]

Dal gas alle reti, quattro mine sul Piano energia

La campanella suonerà il 31 dicembre quando tutti i paesi Ue dovranno presentare la versione definitiva dei Piani nazionali per l’energia e il clima
[leggi tutto…]

Phase out La Spezia, i sindacati: conversione a gas ed essenzialità

Per la prima volta tutti i partecipanti al tavolo del phase out (tranne il ministero dello Sviluppo economico) si incontreranno in pubblico per parlare della centrale a carbone di La Spezia.
[leggi tutto…]