Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Carbone, il Far East traina la domanda
21/03/2019 - Pubblicato in news internazionali

Il commercio mondiale di carbone continua a correre sfruttando la spinta del sud-est asiatico alla ricerca di fonti di energia a prezzi bassi. Il Presidente di Assocarboni conferma infatti la leadership del carbone nella produzione di elettricità con una quota del 40%. Nel 2018 il commercio via mare si è chiuso con un incremento del 3%, sostenuto dal Far East (India, Pakistan, Vietnam e Cina). Il nostro paese ricorre al carbone per circa il 10% della produzione totale di energia elettrica (contro il 38% della Germania per citarne una). Nella proposta del PNEC la chiusura delle centrali a carbone (phase-out) è confermata al 2025 ma lo stesso presidente di Assocarboni invita a guardare all’esempio della Germania, in cui l’abbandono del carbone è stimato su un orizzonte più ampio. Inoltre, per compensare posti di lavoro e favorire la conversione delle centrali sono già stati stimati 40 miliardi di aiuti.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Celestina Dominelli (pag. 10)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, i Paesi del G7 chiedono la fine della guerra dei prezzi

Preoccupati per la discesa del prezzo del petrolio, ma soprattutto per la guerra dei prezzi in corso, i Paesi del G/ hanno rivolto un appello ai maggiori Paesi produttori “per cercare di aiutare gli sforzi per mantenere la stabilità economica
[leggi tutto…]

Snam guarda agli Emirati e valuta il dossier Adnoc

I piani di crescita di Snam potrebbero condurla sino in Medio Oriente
[leggi tutto…]

Il crac dello shale oil minaccia il mercato corporate mondiale

E’ nelle pianure del Texas la miccia che potrebbe far esplodere la bomba del debito corporate
[leggi tutto…]