Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Carbone, “la Cina annulla gli sforzi mondiali”
22/11/2019 - Pubblicato in news internazionali

La Cina è ormai da anni al primo posto nelle fonti rinnovabili, con investimenti che l’anno scorso hanno superato i 100 miliardi di dollari. Ma il primato nasconde una verità tutt’altro che rassicurante: il colosso asiatico è l’unico Paese che continua a sviluppare in modo massiccio il suo parco di generazione a carbone, vanificando gli sforzi per il phase-out del resto del mondo. In base a un rapporto di Global Energy Monitor, nel periodo gennaio 2018-giugno 2019 si è registrato un incremento netto della capacità a carbone globale di 34,9 GW, risultante da un aumento di 42,9 GW in Cina e da una riduzione di 8,1 GW negli altri Paesi. Il tumultuoso sviluppo del carbone cinese, si deve a un’ondata di autorizzazioni per nuovi progetti tra il settembre 2014 e il marzo 2016, periodo in cui il Governo ha delegato la responsabilità in materia alla Province, interessate a favorire gli investimenti per centrare i target di crescita economica.

Fonte: Quotidiano Energia

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam, accordo con Rina sull'idrogeno

Snam e Rina, primario player globale attivo nel campo dei servizi di testing, ispezione, certificazione e consulenza ingegneristica, hanno sottoscritto un memorandum of understanding per avviare una collaborazione nel settore dell'idrogeno
[leggi tutto…]

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]