Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Carbone, “la Cina annulla gli sforzi mondiali”
22/11/2019 - Pubblicato in news internazionali

La Cina è ormai da anni al primo posto nelle fonti rinnovabili, con investimenti che l’anno scorso hanno superato i 100 miliardi di dollari. Ma il primato nasconde una verità tutt’altro che rassicurante: il colosso asiatico è l’unico Paese che continua a sviluppare in modo massiccio il suo parco di generazione a carbone, vanificando gli sforzi per il phase-out del resto del mondo. In base a un rapporto di Global Energy Monitor, nel periodo gennaio 2018-giugno 2019 si è registrato un incremento netto della capacità a carbone globale di 34,9 GW, risultante da un aumento di 42,9 GW in Cina e da una riduzione di 8,1 GW negli altri Paesi. Il tumultuoso sviluppo del carbone cinese, si deve a un’ondata di autorizzazioni per nuovi progetti tra il settembre 2014 e il marzo 2016, periodo in cui il Governo ha delegato la responsabilità in materia alla Province, interessate a favorire gli investimenti per centrare i target di crescita economica.

Fonte: Quotidiano Energia

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Claudio Descalzi (ceo Eni): “ A Ravenna il più grande hub della C02 al mondo”

Descalzi spiega come l’emergenza del coronavirus abbia imposto un’accelerazione sulla trasformazione energetica: “dobbiamo definitivamente allontanarci dalla volatilità delle fluttuazione del prezzo del petrolio che ci sta bloccan
[leggi tutto…]

Nell’Oil&Gas l’imperativo è cambiare pelle

Non ci sono soltanto le società americane dello shale oil ad accusare il colpo della crisi, basti pensare alle svalutazioni anticipate da BP, che potrebbero raggiungere 19,5 miliardi nel secondo trimestre
[leggi tutto…]

Energia, Patuanelli e Confindustria <<Avanti investimenti e taglio costi>>

Un impulso alla transizione energetica. Con il via libera da parte del Governo a misure che potranno ridurre il nostro gap di costi nei confronti degli altri paesi, a cominciare dai settori gasivori.
[leggi tutto…]