Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il caos libico minaccia ancora Eni
21/09/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

La situazione in Libia è ancora lontana dalla normalità. Un gruppo di miliziani ha occupato l’aeroporto che serve il giacimento di Wafa, dove opera Eni. Il blitz è arrivato in un momento cruciale per lo sviluppo di Wafa. Per la fine dell’anno Eni ha in programma la perforazione e l’allacciamento di altri due pozzi produttivi nel giacimento e l’upgranding degli impianti di trattamento di gas, per aumentare la produzione.

Fonte: MF, Mercati – Angela Zoppo (pag.11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, col rally dei prezzi olandesi l'Italia esporta (poco: 6 mln mc)

Con la corsa delle quotazioni del gas al Ttf olandese, che come già visto hanno superato in ottobre quelle italiane per diversi giorni, si sono visti anche piccoli quantitativi di gas esportati dall'Italia in direzione del Nord Europa
[leggi tutto…]

Aggiornamento legislativo 10-16 ottobre 2020

Monitoraggio legislativo
[leggi tutto…]

La Russia rilancia la proposta di una Opec del gas

Un’Opec anche per il gas, che consente ai grandi produttori di coordinarsi per tagliare l’offerta e sostenere i prezzi.
[leggi tutto…]