Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il caos libico minaccia ancora Eni
21/09/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

La situazione in Libia è ancora lontana dalla normalità. Un gruppo di miliziani ha occupato l’aeroporto che serve il giacimento di Wafa, dove opera Eni. Il blitz è arrivato in un momento cruciale per lo sviluppo di Wafa. Per la fine dell’anno Eni ha in programma la perforazione e l’allacciamento di altri due pozzi produttivi nel giacimento e l’upgranding degli impianti di trattamento di gas, per aumentare la produzione.

Fonte: MF, Mercati – Angela Zoppo (pag.11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, i Paesi del G7 chiedono la fine della guerra dei prezzi

Preoccupati per la discesa del prezzo del petrolio, ma soprattutto per la guerra dei prezzi in corso, i Paesi del G/ hanno rivolto un appello ai maggiori Paesi produttori “per cercare di aiutare gli sforzi per mantenere la stabilità economica
[leggi tutto…]

Snam guarda agli Emirati e valuta il dossier Adnoc

I piani di crescita di Snam potrebbero condurla sino in Medio Oriente
[leggi tutto…]

Il crac dello shale oil minaccia il mercato corporate mondiale

E’ nelle pianure del Texas la miccia che potrebbe far esplodere la bomba del debito corporate
[leggi tutto…]