Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Brent in calo. Si allineano i prezzi di benzina e gasolio nel Mediterraneo
10/10/2018 - Pubblicato in news internazionali

Le quotazioni del petrolio hanno avviato la settimana in modo incerto. Il Brent è sceso sotto quota 84 il giorno in cui un rapporto Onu riguardo il riscaldamento globale è stato divulgato. Lo studio prevede uno scenario pericoloso per il 2030, in cui la temperatura della terra presumibilmemte aumenterà di 1,5°C per poi arrivare a +2° a metà del secolo se questo trend non verrà fermato. Le conseguenze sono siccità, allagamenti, ulteriore innalzamento del livello del mare e via dicendo. Tutto questo dipende principalmente dal petrolio e dai suoi derivati, le più utilizzate fonti di energia. Tali previsioni hanno avuto un effetto al ribasso sul prezzo del petrolio e dei suoi prodotti. Per la prima volta dal dicembre 2014, in Europa, le quotazioni della benzina hanno superato quelle del gasolio. Lunedi il paniere Opec, composto da 15 greggi diversi, è salito a 83,24 dollari al barile (+1,36), il Light crude è sceso a 74,29 (-0,05), il Brent a 83,91 (-0,25).

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni rinnova il contratto per il gas dall’Algeria

L’Italia potrà contare sul gas algerino almeno fino al 2027
[leggi tutto…]

Trading gas in discesa al Psv

Nonostante le temperature inferiori alla media stagionale, il trading di gas al Punto di scambio virtuale (Psv) ha mostrato ad aprile la consueta battuta d’arresto primaverile
[leggi tutto…]

Aumenta l’export di gas USA nella UE

Le importazioni di gas naturale liquefatto (gnl) americano sono balzate del 272% da quando Trump e il Junker hanno segnato una tregua nel luglio 2018 prevedendo di potenziare gli scambi
[leggi tutto…]