Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Barometro Aiee, rialzi diversificati in ottobre
18/10/2016 - Pubblicato in news nazionali

Per il mese di ottobre il Barometro Aiee prevede variazioni positive, ma differenziate, di tutte i prodotti energetici considerati come rappresentativi. Greggi e prodotti petroliferi dovrebbero subire aumenti contenuti, sullo sfondo dei tentativi di controllo della produzione, contrastati dalla perdurante condizione di abbondanza di offerta. Il Gas naturale (Hub TTF), dopo l'aumento di settembre, dovrebbe registrare un'ulteriore ascesa per effetto della stagionalità della domanda. Il costo di generazione medio del parco termoelettrico italiano (metodologia AIEE), che si basa sul mix delle fonti utilizzate, ovvero gas, carbone e oli combustibili, subirà un aumento, collegato a quello dei prezzi dei combustibili. Il prezzo di borsa dell'energia elettrica (PUN Baseload) dovrebbe continuare sul trend ascendente iniziato a settembre. Le previsioni dell'AIEE di inizio mese hanno presentato scostamenti massimi di circa il 3%. In particolare, rispetto alle indicazioni del Barometro per il mese di settembre i consuntivi hanno evidenziato, relativamente a Brent e Diesel, scostamenti compresi tra il -1,5% (Brent DTD) ed il 3,0% (Diesel Cif Med). Il mercato gas ha mostrato un aumento inferiore alle aspettative nella misura del 2,7%. La previsione del costo di generazione è stata sostanzialmente centrata, così come quella per il PUN, con scostamenti rispettivamente dell'1,3% e dello 0,6%.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]