Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Al Badri: non tutti i membri a Doha
22/03/2016 - Pubblicato in news internazionali

Tutti i Paesi membri dell'Opec saranno inviati al meeting sul congelamento della produzione di greggio che si terrà ad aprile a Doha, in Qatar.  Lo ha affermato il segretario generale dell'Organizzazione, Abdallah Salem El-Badri, dicendosi speranzoso che i prezzi dell'oro nero abbiano toccato il fondo. In particolare, El-Badri ritiene che il costo del petrolio raggiungerà un livello moderato. "Apprendo che circa 15 Paesi parteciperanno. Forse alcuni dei nostri membri non parteciperanno, così come alcuni Paesi non-Opec, ma 15 o 16 tra i principali Paesi produttori non è un cattivo numero", ha spiegato poi El-Badri.  Per il segretario generale dell'Opec, è importante prima di tutto implementare il congelamento della produzione per poi pensare al futuro. El-Badri ritiene però che a bilanciare il mercato non basti soltanto il contributo dei Paesi Opec.  El-Badri ha infine chiarito che il meeting di Doha avverrà indipendentemente dalla posizione dell'Iran.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati –red (pag. 34)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Oil, cinema e reti gas, dove la Cina apre (ma non troppo)

Aperture nella manifattura avanzata, nel settore estrattivo, nei trasporti e nell’intrattenimento entreranno in vigore in Cina dal 30 luglio.
[leggi tutto…]

La guerra delle petroliere. Londra minaccia Teheran

Stessa scena del 4 luglio, ma stavolta sono i pasdran mascherati che da un elicottero atteranno sulla petroliera britannica e sequestrano la nave che aveva appena varcato lo stretto di Hormuz.
[leggi tutto…]

Eni, dal Parlamento tunisino ok ad accordo per diritti di transito Ttpc

Il Parlamento tunisino ha ratificato l’accordo con Ttpc, controllata di Eni, per il transito attraverso il Paese nordafricano del gas di provenienza algerina.
[leggi tutto…]