Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Al Badri: non tutti i membri a Doha
22/03/2016 - Pubblicato in news internazionali

Tutti i Paesi membri dell'Opec saranno inviati al meeting sul congelamento della produzione di greggio che si terrà ad aprile a Doha, in Qatar.  Lo ha affermato il segretario generale dell'Organizzazione, Abdallah Salem El-Badri, dicendosi speranzoso che i prezzi dell'oro nero abbiano toccato il fondo. In particolare, El-Badri ritiene che il costo del petrolio raggiungerà un livello moderato. "Apprendo che circa 15 Paesi parteciperanno. Forse alcuni dei nostri membri non parteciperanno, così come alcuni Paesi non-Opec, ma 15 o 16 tra i principali Paesi produttori non è un cattivo numero", ha spiegato poi El-Badri.  Per il segretario generale dell'Opec, è importante prima di tutto implementare il congelamento della produzione per poi pensare al futuro. El-Badri ritiene però che a bilanciare il mercato non basti soltanto il contributo dei Paesi Opec.  El-Badri ha infine chiarito che il meeting di Doha avverrà indipendentemente dalla posizione dell'Iran.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati –red (pag. 34)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

L’idrogeno dà prospettiva a Snam

Snam avrà un ruolo crescente nella transizione energetica basata anche sull’idrogeno
[leggi tutto…]

Gas, a giugno calo consumi limita i danni: -5,1%

I consumi di gas naturale nel mese di giugno registrano un nuovo calo, ma a cifra singola, con un ritorno alla normalità dei consumi civili che attenua l'impatto delle flessioni nell'industria e nel termoelettrico.
[leggi tutto…]

Intervista a Claudio Descalzi (ceo Eni): “ A Ravenna il più grande hub della C02 al mondo”

Descalzi spiega come l’emergenza del coronavirus abbia imposto un’accelerazione sulla trasformazione energetica: “dobbiamo definitivamente allontanarci dalla volatilità delle fluttuazione del prezzo del petrolio che ci sta bloccan
[leggi tutto…]