Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa “Saremo autonomi da Russia e Germania”
18/12/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Forniture di gas più stabili. Diversificazione delle fonti di approvvigionamento con il vantaggio di rendere l’Italia più indipendente dalla Russia e anche dal nord Europa, più precisamente dalla Germania. Il nostro paese diventerebbe il punto d’ingresso del corridoio meridionale del gas, rendendo il nostro territorio uno snodo cruciale per i rifornimenti di gas della Ue. Senza dimenticare un migliaio di posti di lavoro e 100 milioni di euro di indotto a livello locali. Sono questi i principali vantaggi indicati da Daniele Lezzeri chairman del think tank “Il nodo di Gordio”, la rivista di geopolitica che nel suo ultimo numero si occupa di politica energetica ed in particolare del progetto Tap, considerato un progetto strategico per l’Italia e per l’Europa. Il caso del gasdotto in Austria dimostra quanto sia importante diversificare le fonti di approvvigionamento: “la diversificazione è un punto centrale delle Sen, utile a rispondere alla crescente domanda del paese”.

Fonte: Il Giornale – FA (pag. 3)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Mire cinesi sul gas Eni australiano

Arrivano dalla Cina i primi concreti segnali di interesse per gli asset australiani di Eni. Secondo indiscrezioni, tra i pretendenti c’è Roc Oil, quartier generale a Sidney ma azionariato cinese
[leggi tutto…]

UE, l'Est Europa chiede sostegno per il gas

Otto paesi UE hanno firmato venerdì un documento congiunto per difendere il “ruolo del gas naturale in un'Europa neutrale dal punto di vista climatico”
[leggi tutto…]

Non solo rinnovabili. La lezione da imparare per ripartire “verdi”

“E’ presto per calcolare gli impatti a lungo termine, ma l’industria dell’energia che uscirà da questa crisi sarà molto diversa da quella che conoscevamo”
[leggi tutto…]