Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Un arbitrato sblocca l’export di gas dall’Egitto per l’Eni
04/09/2018 - Pubblicato in news internazionali

Presto il gas del maxigiacimento Zohr e di altri pozzi egiziani potrebbe iniziare ad essere esportato sotto forma di Gnl. A spianare la strada a quella che finora sembrava un’ipotesi remote è l’esito di un arbitrato internazionale, che promette di riportare i attività Damietta Lng. L’impianto di liquefazione, fermo dal 2013, potrebbe servire per forniture aggiuntive non solo dall’Egitto, ma anche da Israele e in un futuro più lontano da Cipro.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

2025. Carbone addio

L’Italia dirà definitivamente addio al carbone nel 2025, lo ha annunciato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa.
[leggi tutto…]

Saipem si aggiudica due contratti per 1,3 miliardi

Saipem si è aggiudicata due contratti Epic assegnati dal cliente Saudi Aramco per un importo totale di 1,3 miliardi di dollari Usa per le attività offshore in Arabia Saudita.
[leggi tutto…]

Upstream, a Eni 13 licenze esplorative in Norvegia

Vår Energi, controllata da Eni con il 69,6% si è aggiudicata 13 licenze esplorative nell'ambito della gara “Awards in Predefined Areas 2018” gestita dal ministero del Petrolio ed energia norvegese.
[leggi tutto…]