Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Aramco e gas liquido, si stringe l’alleanza tra Mosca e i sauditi
15/02/2018 - Pubblicato in news internazionali

La visita di re Salman a Mosca dell’autunno scorso inizia a dare frutto. L’alleanza energetica tra russi e sauditi si fa sempre più stretta. È fondata sui tagli produttivi concordati in nome della stabilità dei prezzi del petrolio davanti all’offensiva dello shale americano, ma ormai guarda più lontano e potrebbe arrivare a una partecipazione russa alla maxi privatizzazione di Saudi Aramco e all’ingresso di Riad in uno dei grandi progetti che si stanno concretizzando nell’Artico russo, sul fronte del gas naturale liquefatto. Diverse banche russe, ma anche il fondo di investimento Russia-Cina, hanno espresso un significativo interesse a partecipare all’Ipo da record a cui i sauditi daranno vita mettendo sul mercato il 5% della loro compagni petrolifera, primo esportatore mondiale di petrolio: che punta a raccogliere 100 miliardi di dollari.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati (pag. 34)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni rinnova il contratto per il gas dall’Algeria

L’Italia potrà contare sul gas algerino almeno fino al 2027
[leggi tutto…]

Trading gas in discesa al Psv

Nonostante le temperature inferiori alla media stagionale, il trading di gas al Punto di scambio virtuale (Psv) ha mostrato ad aprile la consueta battuta d’arresto primaverile
[leggi tutto…]

Aumenta l’export di gas USA nella UE

Le importazioni di gas naturale liquefatto (gnl) americano sono balzate del 272% da quando Trump e il Junker hanno segnato una tregua nel luglio 2018 prevedendo di potenziare gli scambi
[leggi tutto…]