Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L'Arabia rilancia sul petrolio
12/03/2020 - Pubblicato in news internazionali

L’Arabia Saudita ha dichiarato di voler aumentare i livelli di produzione confermando lo scontro sui prezzi con la Russia di Putin che rompendo con l’Opec ha contribuito a trascinare i prezzi verso il basso. In poche settimane il petrolio Wti ha clamorosamente rotto la linea di supporto dei 50 dollari al barile precipitando fino a 30 dollari. Il gigante saudita Aramco ha riferito ieri di aver ricevuto la richiesta dal governo di alzare la produzione di 1 milione di barili equivalenti al giorno. Gli alleati ora sono ai ferri corti, ma potrebbero avere la stessa convenienza di sfruttare la situazione per far fuori la concorrenza della produzione Usa che a determinati livelli di prezzo diventa insostenibile.

Fonte: MF - Salvatore Licciardello (pag. 12)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni rivede lo scenario e annuncia rettifiche per 3,5 miliardi

Eni conferma la propria strategia di decarbonizzazione al 2050, ma dopo l’aggiornamento di fine marzo, rivede ulteriormente le proprie stime alla luce dell’emergenza coronavirus
[leggi tutto…]

Snam, sprint su rete e progetti

Se c’è un dato che più di altri racconta il potenziale di Snam sul fronte dell’idrogeno è che il 70% dei suoi metanodotti è realizzato con tubi pronti ad accoglierne il passaggio. Non a caso, ad aprile 2019, la soci
[leggi tutto…]

L’idrogeno dà prospettiva a Snam

Snam avrà un ruolo crescente nella transizione energetica basata anche sull’idrogeno
[leggi tutto…]