Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L'Arabia rilancia sul petrolio
12/03/2020 - Pubblicato in news internazionali

L’Arabia Saudita ha dichiarato di voler aumentare i livelli di produzione confermando lo scontro sui prezzi con la Russia di Putin che rompendo con l’Opec ha contribuito a trascinare i prezzi verso il basso. In poche settimane il petrolio Wti ha clamorosamente rotto la linea di supporto dei 50 dollari al barile precipitando fino a 30 dollari. Il gigante saudita Aramco ha riferito ieri di aver ricevuto la richiesta dal governo di alzare la produzione di 1 milione di barili equivalenti al giorno. Gli alleati ora sono ai ferri corti, ma potrebbero avere la stessa convenienza di sfruttare la situazione per far fuori la concorrenza della produzione Usa che a determinati livelli di prezzo diventa insostenibile.

Fonte: MF - Salvatore Licciardello (pag. 12)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]