Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Antitrust: l'Italia ostacola le reti private
28/07/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici,news nazionali

L'attuale quadro normativo e regolatorio sui sistemi di distribuzione chiusi (Sdc e Riu, reti interne di utenza) è incompleto e poco chiaro, e ostacola lo sviluppo di nuove reti elettriche private in Italia. Per questo motivo l'Antitrust, in risposta a una sollecitazione del senatore grillino Gianni Girotto, ha appena inviato una segnalazione a Governo, Parlamento e Autorità per l'energia in cui chiede di rivedere e integrare la disciplina normativa e regolamentare sui sistemi di distribuzione chiusi, in modo da consentire la realizzazione di nuove reti elettriche private, eliminare le ingiustificate limitazioni della concorrenza tra differenti modalità organizzative delle reti elettriche e tra differenti tecnologie di generazione, e per garantire una coesistenza equilibrata tra reti private e pubbliche. Proprio su questa questione sarà votato oggi pomeriggio in commissione Industria al Senato un emendamento dello stesso Girotto al ddl Concorrenza.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]