Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Anigas: nel 2016-17 tassi di switching al 10%

“Per il 2016/2017 ci aspettiamo un aumento di almeno il 50% del tasso di switching 2014”. Lo scrive Anigas nelle risposte al recente documento di consultazione dell'Autorità per l'energia sulle componenti a copertura dei costi di approvvigionamento della materia prima nei prezzi del servizio di tutela gas da ottobre 2016 a fine 2017.  L'osservazione si trova nei paragrafi dedicati alla componente CCR e ai diversi costi e rischi degli operatori da essa coperti. Riguardo al “rischio livello” secondo l'associazione confindustriale delle imprese del gas, alla luce del probabile aumento delle uscite dal servizio di tutela in vista della scadenza dal 1 gennaio 2018 prevista dal Ddl concorrenza, l'indica di variazione del gas fornito dovrebbe salire dall'8,1% almeno al 12% considerato appunto il maggiore tasso di switching atteso e auspicato. Nel 2014, secondo la relazione annuale dell'Autorità, il tasso di switching nel gas è stato in media del 6,5%. Un incremento del 50% lo porterebbe quindi a ridosso del 10%.

Fonte: Staffetta Quotidiana 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, Corte Ue respinge i ricorsi di Nord Stream

La Corte di giustizia dell’Unione europea ha dichiarato irricevibili i ricorsi avviati dai consorzi Nord Stream AG e Nord Stream 2 AG contro la direttiva 2019/692 che estende le regole del mercato interno del gas alle condotte che hanno origine in P
[leggi tutto…]

Gas, congestioni contrattuali in aumento nel 2019

Il fenomeno delle congestioni contrattuali sulle reti di trasporto gas Ue ha mostrato una crescita nel 2019, pur restando contenuto
[leggi tutto…]

Ue, a giugno strategia per l’idrogeno

Entro settembre la Commissione Ue presenterà una strategia per l’idrogeno e un vademecum di “buone pratiche” per affrontare i rischi pandemici nell’energia.
[leggi tutto…]