Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Allarme uragani e Iran fanno volare il petrolio
11/07/2019 - Pubblicato in news internazionali

L’allarme uragano nel Golfo del Messico e una nuova escalation nelle minacce di Donald Trump all’Iran hanno infiammato le quotazioni del petrolio, spingendole in rialzo di oltre il 4%. Il Wti è risalito sopra 60$/barile, il Brent ha riconquistato quota 67 dollari. Al rally hanno contribuito anche un forte calo delle scorte di greggio Usa (-9,5 milioni di barili la settimana scorsa) e le osservazioni preparate dal presidente della Fed Powell per la testimonianza al Congresso, da cui emerge l’orientamento a tagliare i tassi di interesse questo mese. Sul petrolio ha pesato però soprattutto l’evacuazione di decine di piattaforme nel Golfo del Messico per il probabile arrivo dell’uragano nel weekend.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 13)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Libia, da oggi revocato lo stato di forza maggiore da porti e giacimenti

A partire dal 26 ottobre è stato revocato lo stato di forza maggiore in tutti i giacimenti e porti libici, dopo i blocchi messi in atto dal generale Haftar nel corso dell'anno.
[leggi tutto…]

Nord Stream, gli Usa estendono le sanzioni

Il dipartimento di Stato Usa ha esteso martedì il raggio delle sanzioni americane al progetto di gasdotto Nord Stream II
[leggi tutto…]

Idrogeno, Patuanelli punta sul tubo

A parte il colore , uno dei punti di frizione sulla questione degli incentivi per lo sviluppo dell'idrogeno è quella del trasporto
[leggi tutto…]