Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’allarme per il clima fa cambiare modello alle big del petrolio
18/07/2016 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

I piani di riduzione delle emissioni di CO2 fissati all’ultimo meeting di Parigi sono drastici. Per rispettare i livelli le compagnie petrolifere devono rivoluzionare le loro strategie. Le posizioni, sul punto, sono le più disparate: la Total ad esempio ha investito 1,4 miliardi di dollari nel 2011 nell’acquisto della maggioranza della società americana SunPower produttrice di pannelli fotovoltaici; in Italia Eni ha creato la divisione Energy solution dedicata proprio al raggiungimento di COP21, privilegiando un portafoglio energetico composto in prevalenza da gas naturale e da energie sostenibili come il fotovoltaico.

Fonte: La Repubblica Affari & Finanza – Alessandro Pastore Simone Ferriani (pag. 42)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, i Paesi del G7 chiedono la fine della guerra dei prezzi

Preoccupati per la discesa del prezzo del petrolio, ma soprattutto per la guerra dei prezzi in corso, i Paesi del G/ hanno rivolto un appello ai maggiori Paesi produttori “per cercare di aiutare gli sforzi per mantenere la stabilità economica
[leggi tutto…]

Snam guarda agli Emirati e valuta il dossier Adnoc

I piani di crescita di Snam potrebbero condurla sino in Medio Oriente
[leggi tutto…]

Il crac dello shale oil minaccia il mercato corporate mondiale

E’ nelle pianure del Texas la miccia che potrebbe far esplodere la bomba del debito corporate
[leggi tutto…]