Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa AIEE, consumi di energia nel 2015 in deciso recupero
25/11/2015 - Pubblicato in news internazionali

Dall'inizio dell'anno la domanda di energia è in crescita del 3,3%, delineando ormai il 2015 come un anno di deciso recupero. Gli ultimi mesi dell'anno molto difficilmente potranno portare ad un cambiamento del trend positivo che dura ormai da gennaio. Lo evidenzia l'Associazione Italiana Economisti dell'Energia (AIEE) che, nell'ambito dell'Osservatorio Energia, elabora mensilmente un'analisi sull'andamento dei mercati dell'energia. Tutti i settori produttivi e la domanda per consumi privati sono interessati dal movimento di recupero, solo in parte accentuato delle condizioni climatiche. A trainare la domanda sono principalmente il gas e i prodotti petroliferi Il gas guida l'aumento dei consumi complessivi grazie ad una variazione dell'8,2% nel periodo gennaio-ottobre, con gli spunti più significativi provenienti dal settore termoelettrico. Il petrolio sta registrando un incremento del 3%, in un contesto di riduzione dei prezzi dei prodotti. Continua a trainare la domanda il settore trasporti, ma segnali positivi interessano anche gli altri settori di impiego. Per quanto riguarda le fonti rinnovabili, l'apporto idroelettrico si è ridotto del 20,7% nei dieci mesi, mentre le altre rinnovabili, geotermoelettrico, fotovoltaico ed eolico, hanno evidenziato un incremento del 6,3%. Infine la domanda di elettricità ha registrato un aumento dell'1,5%, anche se nel mese di ottobre si è avuta una variazione negativa che comunque non altera la prospettiva di un 2015 in recupero.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Saipem trova il tris in Australia

Due notizie hanno aiutato Saipem nella risalita in borsa di ieri, che ha visto il titolo chiudere a 3,86€ con un guadagno del 2,4%.
[leggi tutto…]

“Blocca trivelle”, l'impatto sulle attività upstream

In attesa che la maggioranza di Governo prenda una decisione sul cosiddetto “blocca trivelle”, è importante mettere a fuoco i riflessi che le misure restrittive che si vorrebbero adottare potrebbero avere sulle attività upst
[leggi tutto…]

Non solo Tap: il gas dell’Est all’assalto della Puglia

Non si è ancora sopita la polemica contro il Tap, che già si profilano altri gasdotti in Puglia.
[leggi tutto…]