Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Aie, più capacità di stoccaggio oil nel 2016
21/01/2016 - Pubblicato in stoccaggi

Quest'anno dovrebbero essere completati depositi per stoccare oltre 230 milioni di barili. Una capacità che si localizzerà soprattutto in Cina, che peserà in questo processo per oltre il 50% con i suoi 110 milioni di barili di capacità nei siti di Jinzhou e Huizhou, per lo stoccaggio di scorte strategiche. Altri depositi dovrebbero essere costruiti in Yangpu, Dongying, Yunnan e Shandong. In India la capacità di stoccaggio per le scorte strategiche aumenterà di circa 30 milioni di barili nel 2016. Progetti più piccoli stanno per essere completati anche in Singapore (4,5 milioni di barili) e Maldive (0,3 milioni di barili). Prossimamente, inoltre, la capacità di stoccaggio in Medio Oriente dovrebbe aumentare parecchio, in particolare in Oman e Emirati Arabi, che dominano lo stretto di Hormuz. "Quest'anno vedremo gli Emirati Arabi aumentare di 10 milioni di barili la loro capacità di stoccaggio a Fujairah e nella free trade zone di Hamiyah - si legge - nel 2017 dovrebbe vedere la luce l'ambizioso progetto omanita di Ras Markaz, che potrebbe arrivare a contenere 200 milioni di barili". Progetti di ampliamento sono previsti anche in Sud Africa (0,7 milioni di barili) e Mozambico (1 milione di barili).

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]

Scoperta Eni nel Mare del nord

Eni, attraverso la controllata Var-Energy (Eni 69,6%) e Hitec Vision (30,4%) ha annunciato una scoperta di petrolio e gas nella licenza PL 869 nel Mare del Nord norvegese.
[leggi tutto…]

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]