Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Aeegsi, cambiano i procedimenti sanzionatori
15/06/2017 - Pubblicato in news nazionali

Con la delibera 388/2017/E/com, l'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico (Aeegsi) ha introdotto delle modifiche al regolamento per la disciplina dei procedimenti sanzionatori e delle modalità procedurali per la valutazione degli impegni, di cui all'allegato A alla delibera 243/2012/E/com. Le modifiche, si apprende dalla delibera, si rendono necessarie alla luce delle nuove competenze attribuite all'Autorità (idrico, telecalore) e delle modifiche organizzative all'interno dell'Autorità stessa, con il rafforzamento della separazione tra attività istruttoria e decisione finale nei procedimenti sanzionatori.

Tra l'altro, a seguito dell'attribuzione al direttore della Direzione sanzioni e impegni (Dsai) della competenza ad avviare con propria determinazione i procedimenti sanzionatori (delibera 695/2016/A), si stabilisce d'individuare nel regolamento sanzioni – e non più nei singoli provvedimenti di avvio – il termine di conclusione dei procedimenti, nonché quello entro il quale il responsabile del procedimento deve comunicare le risultanze istruttorie ai partecipanti e trasmettere, tramite l'Unità Fase decisoria procedimenti sanzionatori e prescrittivi della Direzione legale e atti del collegio (Fde, istituita con la delibera 21/2017/A), gli atti al Collegio per l'adozione del provvedimento finale. Il termine di conclusione del procedimento viene fissato in 220 giorni decorrenti dalla comunicazione di avvio (“salvo ricorrano motivate esigenze procedimentali”); il termine per la conclusione dell'istruttoria da parte del responsabile del procedimento è invece stabilito in 120 giorni decorrenti dalla comunicazione.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]