Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Adriatic Lng, tasso di utilizzo oltre il 95%
07/02/2020 - Pubblicato in news nazionali

Nel 2019 il terminale di rigassificazione Adriatic Lng ha raggiunto un tasso di utilizzo annuale del 95,6% - un livello che va al di sopra della media europea che si aggira intorno al 50% - superando il valore del 2018 (81%) e il precedente record, registrato nel 2010 (87%). Ad avvalorare il dato, spiega una nota, “i primati” relativi alle navi di Gnl approdate nel 2019 (88, +11 rispetto al 2018) e al quantitativo di gas naturale immesso in rete, corrispondente a 7,6 mld mc (+1,1 mld rispetto all’anno precedente), che hanno portato l’infrastruttura “a sfiorare la capacità massima di rigassificazione, pari a 8 mld mc l’anno”. I dati registrati dal terminale al largo della costa veneta (co-controllato da ExxonMobil italiana gas e Qatar terminal limited e partecipato da Snam) “riflettono la ripresa dei consumi italiani di gas che, trainati dal settore termoelettrico, mostrano nel 2019 un incremento del 2,3% rispetto all’anno precedente, salendo a 73,8 mld mc”. Di questi, oltre 70,6 mld mc sono costituiti “dalle importazioni provenienti dall’estero, necessarie per controbilanciare il costante declino della produzione nazionale, scesa a 4,5 mld mc”.

Fonte: Quotidiano Energia

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]