Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Acer: “Nessun interesse del mercato per l’espansione della rete gas”
25/07/2020 - Pubblicato in news internazionali

“Gli operatori di mercato non sono interessati all’espansione della rete del gas Ue”. E’ la conclusione del rapporto di monitoraggio di Acer sui progetti di capacità incrementale nel biennio 2017-2019, nessuno dei quali ha attratto impegni sufficienti a giustificarne la fattibilità economica. I 5 progetti di capacità incrementale arrivati alla fase vincolante non hanno però superato il test economico, dimostrando che le manifestazioni di interesse iniziali non si sono trasformate in contratti vincolanti di capacità tali da giustificare l’investimento. Nulla di fatto, insomma, per i 5 progetti in questione: le interconnessioni gas Germania-Austria, Germania-Olanda, Ungheria-Austria, Ungheria-Slovacchia-Austria e Ungheria-Slovacchia. Il rapporto contiene anche un aggiornamento sui punti di interconnessione virtuali (Vip), che registra un netto aumento dai 3 del primo rendiconto in materia del 2016 agli attuali 16. Acer ha intanto annunciato una serie di seminari sulle tariffe di trasporto gas, tema di grande interesse per il nostro Paese a seguito dell’introduzione delle nuove metodologie tedesche e francesi che preoccupano per le possibili ripercussioni negative sui prezzi italiani. I seminari prendono le mosse dal rapporto sull’attuazione del codice di rete sulle tariffe armonizzate per il trasporto gas (Tar) pubblicato dall’Agenzia lo scorso aprile. Il primo si terrà il 1° settembre e sarà incentrato sulla “trasparenza”, il secondo avrà luogo l’8 dello stesso mese e verterà sulla “allocazione efficiente dei costi e sui sussidi incrociati”.

Fonte: Quotidiano Energia

Tag Clouds

 

Ultime notizie

L’Asia è senza gas l’Europa si salva l’Italia ringrazia il Tap

Non c’è mica stato solo il Covid: a luglio ondata di caldo in Asia che fa crescere la domanda di energia per il condizionamento; a settembre un uragano in Camerun, uno dei maggiori produttori di gas, rallenta la produzione di Gnl che alimenta
[leggi tutto…]

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]